Vita scolastica

Didattica a distanza all'Istituto Cellini di Firenze. Cosa abbiamo fatto ? Cosa stiamo facendo ? Cosa fanno i nostri ragazzi ?

Video dati Cellini firenze 2020

Didattica a distanza all'Istituto Cellini di Firenze. Cosa abbiamo fatto ? Cosa stiamo facendo ? Cosa fanno i nostri ragazzi ?

Una video animazione, testimonianza dell' istituto Cellini di Firenze al tempo del Coronavirus. Un video dedicato con le esperienze, gli esempi, l'analisi dei dati operativi di didattica a distanza che arrivano ogni giorno alla scuola tramite i nostri report. Un modo per non perdere il contatto con le studentesse e gli studenti e raccontare la loro forza che è la nostra, per testimoniare lo sforzo di tutti i nostri docenti, di tutto il personale, per animare il racconto delle buone pratiche, per riunire le istituzioni scolastiche. E per dimostrare che il mondo della scuola, anche in un momento così difficile e imprevedibile, vuole andare avanti. 

#LaScuolaNonSiFerma     #telefonopulito     #distantimauniti      #statesani

I nostri contatti

image001

Pubblicazione ordinanza mobilità personale scolastico del 23/03/2020

mobilitàPer opportuna conoscenza di rende nota la pubblicazione del decreto ministeriale contenente le disposizioni per la mobilità del personale docente, educativo ed A.T.A. per l' a.s. 2020/21. Trasmissione dell'Ordinanza Ministeriale relativa alla mobilità del personale della scuola e dell'Ordinanza Ministeriale relativa alla mobilità degli Insegnanti di Religione Cattolica a seguito della sottoscrizione definitiva del Contratto Collettivo Nazionale Integrativo relativo al personale docente, educativo ed A.T.A. sottoscritto in data 6 marzo 2019, certificato in data 4 marzo 2019 dal Dipartimento della Funzione Pubblica.

Lettera di trasmissione del 24/03/2020         -           Ordinanza mobilità personale scuola del 23/03/2020

Orario delle lezioni e modalità dell’attività didattica news del 22/03/2020

nonsifermanews Agli studenti, alle famiglie, ai docenti : orario delle lezioni e modalità dell’attività didattica. Facendo seguito alle precedenti comunicazioni e a quanto emerso dalle riunioni dei consigli di classe il Dirigente Gianni Camici ricorda che l’orario definitivo delle lezioni è in vigore anche per la didattica a distanza. Si deve però osservare che in questa fase sono svolte attività didattiche a distanza sia “in diretta” (videoconferenze, chat di classe in diretta, compiti in classe, ecc..), che in differita (compiti assegnati da svolgere, lettura e visione di materiali, ecc..). Le attività “in diretta” richiedono perciò la contemporanea attività e presenza in rete de i docenti e degli alunni secondo quanto previsto dall’orario. 1. gli studenti sono tenuti ad essere presenti alle attività “in diretta,” salvo comprovati motivi; 2. i docenti sono invitati a programmare le attività “in diretta” con almeno 24 ore di anticipo, in modo che gli alunni ne siano informati; 3. i docenti in compresenza sono di norma presenti alle attività “in diretta;” sono comunque possibili attività che prevedano la suddivisione della classe in gruppi utilizzando due canali e specificando bene agli studenti a quale gruppo debbano partecipare; 4. le assenze degli studenti alle attività didattiche “in diretta” saranno annotate sul registro; segue... 

L'Istituto Cellini di Firenze risponde all'appello alle aziende Toscane: “Prestate alla Regione le vostre mascherine”

L'Istituto Cellini di Firmascherineenze ha risposto all'appello alle aziende Toscane: “Prestate alla Regione le vostre mascherine”.  L'appello del presidente Rossi per un ‘prestito di solidarietà’ alle aziende che usano, per i loro processi, mascherine con filtro FFP2 e FFP3 (quelle con maggior fattore di protezione) e i cui stabilimenti in questo momento sono magari chiusi. “Prestate i dispositivi che avete in magazzino al Servizio sanitario nazionale - propone Rossi - e quando gli approvvigionamenti saranno più costanti la Regione provvederà a restituire questo prestito”.Le aziende a cui si rivolge riguardano più settori, come ad esempio quello orafo o che ha a che fare con cromature galvaniche. L’appello e l’invito a sottoscrivere un patto è contenuto in un manifesto predisposto in queste ore e già on line. Il nostro istituto che disponeva ancora di qualche piccola scorta di mascherine FFP2 e FFP3 per i suoi laboratori tecnici e per le sue operazioni di ordinario e straordinario funzionamento, ha pensato bene di rispondere all'appello e di "prestarle" alle autorità sanitarie della Regione.

#statesani   #telefonopulito   #lascuolanonsiferma

Agli studenti, alle famiglie. L'importanza dell'attività didattica a distanza

team1 La lettera del Dirigente agli studenti, alle famiglie. L'importanza dell'attività didattica a distanza. L'importanza di frequentare le lezioni.

 Come sapete bene in questo difficile momento abbiamo dovuto cambiare il modo di fare lezione e passare ad una modalità a distanza che non avevamo precedentemente sperimentato e della quale avevamo ben poca esperienza. Invito gli studenti a fare tutto il possibile per partecipare alle attività didattica, collegandosi alle videolezioni, svolgendo i compiti assegnati e attenendosi il più possibile alle indicazioni fornite dai docenti. In questo periodo la scuola è on line e non partecipare alle lezioni è come non venire a scuola.

Leggi tutta la lettera.

#telefonopulito

telefonopulitoxsito cellinip

L'Istituto di Istruzione Superiore Benvenuto Cellini di Firenze, da anni ha un progetto di Service Learning declinato in vari modi ed essenzialmente al servizio delle scuola medie della nostra città per far svolgere agli studenti assistenza tecnico/informatica di base. In occasione dell'emergenza COVID19 il progetto è stato riorientato dagli insegnanti della scuola alla ideazione e produzione di un volantino destinato a tutti gli studenti italiani per avvisarli di avere sempre il #telefonopulito. In particolare per ricordare che lo smartphone va igienizzato spesso in quanto pieno di ogni genere di agenti infettivi e l'ordine delle operazioni: prima pulisci il telefono e poi le mani. La campagna di comunicazione, iniziata in presenza  è stata  ultimata in questi giorni in modalità on-line dagli studenti dell'indirizzo grafico coordinati dalle loro professoresse e ora è avviata dagli stessi ragazzi sui social: #telefonopulito. Contribuisci anche tu: diffondi il volantino sui tuoi social con  #telefonopulito #coronavirus #cleanphone #telefonipastër #téléphonepropre #telefoncurat #teléfonolimpio #sauberestelefon #干净的电话 #καθαρότηλέφωνο  #فتاه فيظن Scarica il volantino e condividilo. Scarica il volantino grande PDF

Operazioni di base per utilizzare Team per la didattica a distanza

distantiLe operazioni da compiere

1. Attivare la casella di posta Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con le credenziali che trovi sul registro elettronico.
2. Entrare in Microsoft Teams™ 2
3. Accedere ogni giorno al Registro Elettronico ClasseViva®
4. Controllare il sito di Istituto www.cellini.firenze.it

#iostudiodacasa #iorestoacasa

 

#IOSTUDIODACASA    #DISTANTIMAUNITI   #IORESTOACASA   #TELEFONOPULITO

 

Gli orari di apertura dell'Istituto Celini di Firenze

ORARIOE' pubblicato all'Albo di Istituto il decreto che stabilisce, fino a nuovo avviso, gli orari di apertura dell'Istituto Celini di Firenze:

Dal 11/03/2020 fino a nuove disposizioni, l’Istituto sarà aperto dalle ore 7.40 alle ore 14.52, dal lunedì al venerdì. 

Il ricevimento al pubblico sarà effettuato solo previo appuntamento. 

All' Istituto Cellini di Firenze si fa lezione con Team

All' Istituto Cellini di Firenze è attiva la piattaforma Team per permettere a tutti gli studenti di partecipare alle attività scolastiche da casa. Ateamsccedendo alla piattaforma Office365 (https://www.office.com/) con il nome utente e la password che lo studente ha ricevuto dalla scuola sul Ragistro elettronico nelle comunicazioni personali, troviamo tra le applicazioni anche Team, che puo essere eventualmente scaricata sul cellulare.  Appena accedi, cerca la tua classe e inizia ad esplorare le "aule" di questi nuovo "ambiente scolastico". Buona visita a questa nuova scuola virtuale! Abbiate pazienza e disciplina, questo ambiente è nuovo per tutti noi ma presto ci diventerà famigliare e comodo. Nessun regolamento per ora vi impedisce di chiaccherare tra di voi con altre applicazioni mentre siete su Team durante una lezione, mentre invece è utile scambiare consigli e "suggerimenti" con i tuoi compagni per capire i nuovi comportamenti prima e dopo le attività della classe. Qui ci sono le istruzioni da leggere prima e durante l'uso di Team.

 

Sospensione delle attività didattiche dal 5 marzo 2020 al 3 aprile 2020 compresi.  

lego

Sospensione delle attività didattiche dal 5 marzo 2020 al 3 aprile 2020 compresi.
Come da Dichiarazioni alla stampa da parte del Ministro dell’Istruzione relative e le nuove disposizioni
riguardanti la gestione dell’emergenza Coronavirus, le attività didattiche dal 5 marzo 2020 al 3
aprile 2020 compresi sono sospese.
La sospensione delle attività didattiche comporta l’interruzione delle sole lezioni in presenza.
Gli studenti devono seguire le istruzioni che vengono continuamenta aggiornate sul registo elettronico.
Le scuole saranno aperte e le segreterie funzioneranno regolarmente.
 
Seguiranno ulteriori aggiornamenti.

Suggerimenti per lo studio personale da casa

Inraicultura questi giorni in cui cominciamo a seguire le attività scolastiche on-line a partire dal nostro registro elettronico, ci resta molto tempo libero. Dedichiamolo anche alla lettura di qualche libro e, se proprio non ci  riesce, possiamo anche seguire Rai Cultura che ora ha arricchito i palinsesti di Rai5 e Rai Storia. Tanto per fare un esempio, ogni giorno, alle 15.00 arriva «Viva la Storia»: 24 puntate costruite con e per gli studenti, dalle elementari ai licei. Un programma fatto di domande e risposte su un tema principale, con l’aiuto di storici ed esperti: dall’alimentazione all’istruzione, dai mezzi di trasporto alla medicina, dalla comunicazione all’arte. Inoltre, sul sito della Rai  c’è una quantità di materiale didattico utile, agile e interessante. Scegliete liberamente qualche argomento di vostro interesse, guardate e approfondite per conto vostro. Buona visione, state a casa e state sani!

L' Istituto Tecnico Cellini di Firenze ha partecipato alla gara  First Lego League presso la facoltà di Ingegneria di Firenze

legoPer il terzo anno consecutivo, su iniziativa della Scuola di Ingegneria, dei Dipartimenti di Ingegneria Civile e Ambientale (DICEA), di Ingegneria dell’Informazione (DINFO) e di Ingegneria Industriale (DIEF), con il supporto del servizio di Orientamento in ingresso, si disputa presso l’Università di Firenze la selezione interregionale della FIRST® LEGO®. Il Biennio del Istituto Tecnico Cellini di Firenze ha partecipato il 16 febbraio alla gara  First Lego League presso la facoltà di Ingegneria di Firenze, gli alunni hanno realizzato e programmato  un robot per il superamento delle missioni preparate da una giuria tecnica.  Si sono dimostrati uniti e con un forte spirito di squadra ricevendo voti alti per il raggiungimento dei Core Value previsti dalla gara.È stata premiata la loro idea, in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU per la sostenibilità ambientale, di consegnare un codice a barre ai turisti che vengono a visitare Firenze per poter accedere ai cestini con chiave e premiare i cittadini “che differenziano correttamente” con degli sconti o dei buoni. Automatizzare i cassonetti di raccolta interrati, robot per la pulizia della città. Senza considerare l’interesse nei confronti dell’idea delle posate commestibili....

L'Istituto Cellini di Firenze capofila Progetto Meccano - Alternanza Scuola-Lavoro

pastore copiaIl 13 febbraio 2020, presso l'Aula Pastore del nostro Istituto si è svolto l'evento conclusivo del progetto Meccano a cui hanno partecipato gli istituti Cellini Tornabuoni, Leonardo Da Vinci e Gobetti Volta di Firenze.  Gli obiettivi del progetto sono quelli di rafforzare il raccordo tra il mondo dell’istruzione e formazione con quello del lavoro, per promuovere e finanziare una serie di azioni al fine di creare un modello condiviso. Il modello dovrebbe facilitare il rapporto tra istituzioni scolastiche e organizzazioni per la realizzazione dei percorsi di alternanza, al fine di  consentire agli studenti di sviluppare competenze e abilità utili al loro ingresso nel mondo del lavoro e contemporaneamente consentire alle imprese del territorio la presentazione delle loro aspettative in termini di formazione attesa per gli addetti che si propongono di occupare nel prossimo futuro. I partner del progetto, su bando della Regione Toscana, sono stati:  Cellini Tornabuoni (Capofila),  Istituto Statale Istruzione Superiore Leonardo Da Vinci (partner),. Istituto Statale Istruzione Superiore Gobetti Volta (partner), Cosefi (agenzia Formativa) (partner), Knorr- Bremse (partner), ITS PRIME (partner),  Comune di Lastra a Signa (partner), Comune di Firenze (partner).

Gli alunni delle classi quinte dell'Istituto Cellini di Firenze al Salone dello Studente.

salone pisaCome migliorare la propria formazione dopo le superiori? Quale percorso di studio intraprendere per realizzare le proprie aspirazioni e attitudini? Come affrontare meglio i cambiamenti del mondo del lavoro e garantirsi una partecipazione attiva, responsabile e di soddisfazione nella società dei prossimi anni ?

Gli alunni delle classi quinte hanno visitato il Salone dello studente presso il Palazzo dei Congressi di Pisa. La rassegna di Orientamento per la prosecuzione degli studi dopo il diploma, propone le principali opportunità di studio e le offerte formative delle Università della Toscana, degli ITS Toscana oltre agli Istituti, le Accademie e le Scuole di Moda, Design, Arti figurative,  Comunicazione e di Lingue straniere. (guarda il video sugli ITS)

L'Istituto Cellini di Firenze alla lezione-laboratorio "Una storia elettrizzante"

slide gabinetto di fisica 1 copia

Il tre febbraio,  la classe 2AT, accompagnati dai docenti Sarocchi, Di Filippo e Cortese, si è recata presso il Gabinetto di Fisica di Firenze per assistere ad una lezione laboratoriale dal titolo "Una storia elettrizzante" e successivamente visitare il Planetario di Firenze. L'attività rientra fra gli argomenti affrontati nel biennio con Scienze Integrate. Il Gabinetto di Fisica, per varietà e completezza, è oggi una raccolta unica nel suo genere, la testimonianza più viva e significativa delle Collezioni dell’Istituto Tecnico Toscano conservate al Museo della Fondazione Scienza e Tecnica. Nel corso della lezione il laboratorio ha presentato numerosi esperimenti e una  visita guidata al Gabinetto di Fisica: un viaggio nel mondo dell’elettrostatica, dagli eleganti salotti del 1700 alle aule scolastiche del 1800. Gli studenti sono stati protagonisti di divertenti esperimenti anche grazie all’utilizzo del più grande elettroforo mai costruito.

Gli studenti dell'Istituto Cellini di Firenze a Palazzo Strozzi

Goncharova1

Al rientro delle feste natalizie, la classe VL ha partecipato ad una visita guidata alla mostra su Natalia Goncharova. La rassegna, in corso a Palazzo Strozzi, è dedicata Natalia Goncharova, straordinaria figura femminile dell’arte del Novecento, ne ripercorre la vita controcorrente e la sua ricca e poliedrica produzione proveniente dalle collezioni russe, che viene messa a confronto con capolavori di più celebrati artisti come Paul Gauguin, Henri Matisse, Pablo Picasso e Umberto Boccioni. La mostra permette di scoprire la biografia anticonformista e provocatoria di una donna che ha saputo vivere per l’arte, creando un’originale fusione di tradizione e innovazione, Oriente e Occidente, e rendendo la propria opera un esempio unico di sperimentazione tra stili e generi artistici, dal Neoprimitivismo al Raggismo, dalla pittura e la grafica, ai lavori per il teatro. In particolare, Goncharova ha avuto una carriera di successo nella moda e nella creazione di costumi e scenografie teatrali, disegnando costumi per i Balletti Russi, in collaborazione con Sergej Djagilev,  direttore artistico degli spettacoli e dei balletti, ad esempio per la messa in scena di “The Golden Cockerel ”di Rimsky-Korsakov.

Rendicontazione sociale IS BENVENUTO CELLINI di FIRENZE

rendicontazione socialeL'Istituto Cellini di Firenze da conto di quanto raggiunto, dei processi attivati e dei risultati perseguiti evidenziando in primo luogo il raggiungimento delle “priorità” e dei “traguardi” che erano stati fissati nell’ambito della procedura di cui al D.P.R. n. 80/2013.

Nel documento, che potete scaricare e leggere cliccando sull'immagine qui accanto, l'Istituto presenta: contesto e risorse, i risultati raggiunti legati al RAV e i risultati legati alla progettualità dell'Istituto. Il tutto documentato e illustrato graficamente.

Il bisogno della rendicontazione sociale nella Pubblica Amministrazione, e dunque nella scuola, si fonda sulla cultura della trasparenza della Pubblica Amministrazione e sulla partecipazione  deil cittadini avviatosi a partire dagli anni ’90 con la Legge 241/1990 secondo la quale i provvedimenti amministrativi non devono rispondere solo all’adempimento puntuale della norma, ma anche e soprattutto alla cosiddetta “soddisfazione del cliente”, cioè alla realizzazione delle aspettative del cittadino.

L'Istituto Cellini, secondo classificato al premio Premio Maria Riboli, terza edizione del concorso di moda nazionale.

L'Istituto Cellini bergamodi Firenze ha vinto il secondo premio con l’assegnazione di una borsa di studio alla terza edizione del concorso di moda nazionale intitolato a  Maria RiboliIl premio è stato pensato per promuovere iniziative finalizzate a condannare la violenza e ad educare alla tolleranza e al rispetto anche attraverso l’espressione artistica che caratterizza la produzione di moda. Il bando, riservato a studenti che frequentano il 4° o 5° anno di un istituto di istruzione superiore del settore della moda in tutta Italia, prevede l’assegnazione di borse di studio. Il secondo classificato è stato Piero Chiari della classe V moda dell'Istituto Cellini di Firenze. Ma chi era  Maria Riboli ?  Anche lei un tempo studentessa a Bergamo all' Istituto Professionale: indirizzo Produzioni industriali e artigianali per il made in Italy – tessile, lavorava nel settore e mentre era in viaggio per lavoro in Bangladesh, nel 2016 è caduta vittima di un efferato atto di terrorismo assieme ad altre 20 persone.

ITALIA LOVES SICUREZZA

italia sicurezza Nella convinzione che la Scuola sia il luogo deputato per creare conoscenza e cultura e consapevoli che la battaglia contro gli incidenti, si combatte attraverso un cambiamento culturale, il movimento “Italia Loves Sicurezza” ha chiesto agli Insegnanti italiani di contribuire alla creazione di una cultura incentrata sulla prevenzione e sulla consapevolezza che amare la vita significhi vivere in sicurezza. Per questo l'Istituto Cellini di Firenze ha aderito all'iniziativa ed in particolare diversi suoi insegnanti hanno dedicato la prima ora di lezione di martedì 7 gennaio, giorno di ripresa delle attività scolastiche, ad affrontare in classe il tema dei comportamenti sulla strada (in quanto pedoni, scooteristi, ciclisti, …).

L'Istituto Cellini partecipa a “Cose per questo mondo. In viaggio per difendere il nostro pianeta”

CORSADEFINITIVOp Il 10 dicembre 2019 tra i 7000 studenti che da tutta la Toscana hanno riempito il Mandela Forum per la XXIII edizione del Meeting sui Diritti Umani, era presente anche un nutrito gruppo del Cellini Tornabuoni: le classi 4A, 4B, 4M, 5TE, 5TI, 5G, 5H, 5L 3N, 2L - oltre al gruppo della redazione del Celtor. Quest’anno la mattinata - dal titolo “Cose per questo mondo. In viaggio per difendere il nostro pianeta” - è stata rivolta alle tematiche legate all’ambiente e alla sostenibilità.  L'animazione musicale è stata affidata ai musicisti Diana Winter e Tommaso Novi, mentre la conduzione a Dj Carletto e Saverio Tommasi i quali hanno dedicato la giornata anche alla conduttrice recentemente scomparsa Nadia Toffa, per il suo impegno nella terra dei fuochi e a Taranto. Hanno aperto i lavori il presidente e la vicepresidente della Regione Enrico Rossi e  Monica Barni  i quali  hanno annunciato che dopo Natale la Regione presenterà un Progetto finalizzato a ridurre le emissioni di C02 lavorando sul risparmio energetico, sull’economia circolare e sulla geotermia. Sul palco si sono poi alternati scienziati e giovani ricercatori impegnati in progetti innovativi in materia di protezione ambientale.   Roberto Buizza fisico all'Istituto di Scienze della Vita della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa ha parlato degli effetti del riscaldamento globale. Effetti che solo l'uomo può limitare, cambiando gli stili di vita, a partire dal modo di alimentarsi, di scaldarsi e rinfrescarsi, di spostarsi. L’intervento conclusivo è stato invece affidato a Stefano Mancuso, scienziato di fama mondiale e direttore del laboratorio internazionale di neurobiologia vegetale (LINV – International Laboratory of Plant Neurobiology) il quale ha lanciato la sua sfida: "Ognuno può cambiare qualcosa piantando un albero". Se piantassimo mille miliardi di alberi riusciremmo a invertire il cambiamento climatico - ha spiegato -  e se questo non accadrà, in mezzo secolo ci troveremo con quattro gradi di temperatura in più, e questo vuol dire che Firenze avrà la stessa temperatura di Tripoli e Catania il clima del Sahel". I protagonisti del Meeting sono stati proprio gli studenti che continuano a contribuire ad accendere i riflettori sul tema invitando istituzioni e mondo della politica a fare qualcosa e che anche in questa occasione hanno partecipato all’ evento con scenografie, magliette e manifesti come quello del nostro Istituto, realizzato da Marco Riglione (3H) dove a caratteri cubitali si legge " Non c'è tempo da perdere" e che raffigura ragazzi e ragazze che corrono sbandierando gli obiettivi dell'Agenda 2030, obiettivi che tutti noi dobbiamo impegnarci a raggiungere adottando una vita sostenibile.

Gli studenti dell'Istituto Cellini al Teatro Puccini di Firenze.

Le classi 2AT, 3TE/TI, 4TE1beatles/TI  dell'Istituto Cellini di Firenze, accompagnate dai docenti: Bonari, Ferraro, Gori, Rufini, Sannino, Sarocchi, Tobia e Valente, si sono recate al Teatro Puccini per assistere allo spettacolo in lingua originale "Yellow submarine" che narra l'origine e le tappe principali del successo del gruppo inglese The Beatles.“The Beatles: Yellow submarine tour” è uno spettacolo celebrativo della band dei “The Fab Four” di Liverpool. Si racconta la storia di un gruppo nato nel 1957 durante una festa parrocchiale e diventato poi un mito tra gli anni ’60 e ’70, tanto da essere considerato un fenomeno di comunicazione di massa di proporzioni globali e l’emblema della musica contemporanea. A distanza di vari decenni dal loro scioglimento ufficiale i Beatles contano ancora un enorme seguito.  Gli anni di maggior successo furono dal 1963 al 1967 con importanti tournée internazionali. In quegli anni i Beatles si fecero notare sia per la loro musica  sia per il loro look originale e avanguardista, che influenzò la moda di quell’epoca.Le canzoni più famose di tutti i tempi fanno da colonna sonora a uno  spaccato degli anni ’60 attraverso la vita dei più famosi artisti di quel tempo, i “Beatles”, che hanno fatto e fanno impazzire ancora oggi migliaia di adolescenti.